fbpx

La marcatura CE per i serramenti

Il marchio CE caratterizza diversi prodotti legati all’ambiente dell’edilizia – e non solo – tra cui i serramenti. Esso nasce con lo scopo di uniformare i prodotti che circolano sul mercato europeo garantendo la sicurezza degli edifici e dell’ambiente.

Marcatura CE serramenti

Il marchio CE risale al febbraio del 2010, quando fu introdotto nella Direttiva Europea 89/106, che poi venne sostituita dal Regolamento EU 305/2011: normative che si applicano a tutti quei prodotti che vanno incorporati in maniera permanente in un’opera edile per cui elementi come cemento, pannelli isolanti, porte, serramenti, cancelli, ma anche elementi di sicurezza antincendio o per la raccolta e distribuzione di acqua.

I requisiti base di cui i prodotti da costruzione devono essere in possesso per essere immessi sul mercato sono:

  • resistenza meccanica e stabilità;
  • sicurezza in caso di incendio;
  • igiene, salute, ambiente;
  • sicurezza nell’impiego;
  • protezione contro il rumore;
  • risparmio energetico e ritenzione del calore;
  • uso sostenibile delle risorse naturali.

La certificazione CE serramenti garantisce il prodotto senza la posa in opera. Il marchio Ce è necessario per numerosi tipi di serramenti interni quali chiusure oscuranti, finestre da tetto, porte finestre, porte esterne pedonali, serramenti scorrevoli così come una serie di accessori quale serrature, vetri, maniglie – solo per fare qualche esempio -.

Certificazione CE infissi: a chi compete

Il marchio CE garantisce la tutela del cliente. Un prodotto che ne è privo non è commerciabile a non dovrebbe circolare nell’Area Economica Europea (EEA). Eppure questa cosa non è così scontata come si potrebbe pensare: capita di frequente, soprattutto in piccole realtà artigiane, che dei commercianti, a danno dei consumatori, vendano prodotti non conformi alle normative.

È il costruttore ad avere l’obbligo, nonché la responsabilità di rilasciare il marchio Ce. Ciò avviene innanzitutto dopo una serie di collaudi a cui alcuni campioni di prodotti della sua produzione – che è lui stesso a scegliere – vengono sottoposti, le cosiddette prove ITT, che misurano sia la sicurezza che le prestazioni in termini di energia di un serramento. Seguono dei controlli sulla produzione in fabbrica, sempre sotto la sua visione.

Superate queste verifiche il marchio CE è di solito posto, e in maniera ben visibile, direttamente sul prodotto oppure sull’imballaggio o sui documenti forniti assieme ai serramenti. La completa certificazione CE dei serramenti è caratterizzata, oltre che dall’ etichetta CE, da una dichiarazione di prestazione, che permette di capire le caratteristiche principali del prodotto che si acquista, dalla documentazione di accompagnamento e da un manuale d’uso e manutenzione del prodotto, realizzato sempre a cura del produttore.

Obbligo marcatura CE serramenti: sanzioni

È importantissimo verificare che i serramenti siano forniti del marchio CE e di tutta la documentazione che li accompagna. Intanto perché si entra in possesso di prodotti che, oltre ad essere sicuri per persone, animali e cose possono, contribuendo al risparmio energetico, proteggere anche l’ambiente. In secondo luogo perché si corre il pericolo – elemento di non poco conto – di non godere di benefici come sgravi fiscali.

Il rischio per chi viola le normative legate al marchio CE è abbastanza serio, le sanzioni sono parecchio pesanti e possono arrivare fino a 50.000 euro di multa e perfino a sei mesi di arresto. A rischio di punizioni severe non è solo il costruttore ma anche il rivenditore e perfino gli addetti ai lavori in cantiere come direttori del lavori, progettisti e installatori. L’acquisto di un serramento che si riveli privo del marchio Ce può portare alla risoluzione del contratto di vendita e anche al rimborso della spesa sostenuta. In questo senso sono famose due sentenze, a Trento e a Monza, secondo cui alcuni rivenditori fecero causa a clienti che non avevano pagato la fattura: il giudice stabilì che avevano torto, ordinò lo scioglimento del contratto di vendita e impose anche il risarcimento del danno ai clienti. È chiaro che ciò non significa che un cliente può acquistare serramenti a cuor leggero: anche chi viene in possesso di un prodotto senza marchio CE rischia un controllo fiscale oltre al fatto di rendersi comunque complice di una frode.

Per avere la garanzia di prodotti sicuri e a norma bisogna rivolgersi ad aziende serie e professionali. Sealvetro garantisce soltanto prodotti di qualità e previsti del marchio CE. La possibilità è di scegliere tra serramenti che garantiscono ottima qualità e soprattutto sicurezza e conformità con le leggi.

Condividi questo Post!

Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Richiedi un Preventivo