fbpx

La manutenzione della porta blindata

Foto di Porta Blindata bianca

La manutenzione porta blindata andrebbe fatta almeno una volta all’anno per assicurarsi che sia sempre efficiente nel tempo e che svolga la sua principale funzione di protezione nel modo corretto.

Parliamo di un controllo periodico che risulta fondamentale per essere sicuri che l’infisso sia in buono stato, in particolare, le parti che maggiormente necessitano di una verifica sono le cerniere, le guarnizioni e la serratura.

Prima di scoprire come effettuare la manutenzione della porta blindata, vediamo quali sono le parti che la pongono.

Componenti principali della porta blindata

La porta blindata per uso domestico è basata su un sistema di protezione certificato che va dalla classe 1 alla classe 6, mediamente una famiglia italiana acquista porte blindate di classe 3 e classe 4. La porta blindata con classe 3 è consigliata per gli appartamenti all’interno di un palazzo, mentre quella di classe 4 è ideale per casa al piano terra o villette.

È chiaro che la porta blindata è un infisso speciale che ha lo scopo di assicurare la massima protezione e resistenza alle effrazioni e ai tentativi di scasso.  

La porta blindata è costituita da queste parti essenziali: controtelaio, detto anche falsotelaio in lamiera, anta anche doppia in lamiera, scocca e rivestimento.

Andando più nel dettaglio, per svolgere al meglio la sua funzione di difesa, la porta blindata deve avere dei requisiti fondamentali e dei componenti chiave come:

– Zanche incassate nella muratura
– Lamiera in acciaio interna
– Lamiera in acciaio esterna
– Longarone di rinforzo
– Cilindro di sicurezza
– Aste di chiusura
– Deviatore di chiusura
– Montanti di rinforzo
– Doppia guarnizione di battuta

Come detto in precedenza, la manutenzione periodica annuale va fatta almeno su tre elementi essenziali della porta.

Le cerniere 

Affinché il proprio infisso funzioni correttamente, bisogna assicurarsi che la cerniera porta blindata sia in buone condizioni. È bene controllare periodicamente che l’anta non sia troppo abbassata per via del peso del serramento.

È necessario verificare che ci sia ancora spazio tra il lato inferiore dell’anta e il pavimento e che ci sia uniformità. Se si iniziano a vedere segni sul pavimento provocati dall’apertura della porta o si sentono dei rumori provocati dallo sfregamento, vuol dire che l’anta è troppo bassa e i cardini devono essere nuovamente registrati e lubrificati.

Controllare che le viti dei cardini siano avvitate correttamente, in caso contrario, avvitarle finché l’anta non sarà di nuovo ben sollevata.

 È importante provvedere alla lubrificazione della porta blindata e alle sue parti quando necessario. Svitare il cilindro del cardine inferiore e applicare qualche goccia di olio lubrificante nel cardine, poi riavvitare la vita e aprire e chiudere più volte l’anta per far penetrare l’olio nella cerniera. Questo procedimento va fatto anche per l’altra cerniera. Se si nota che le cerniere sono troppo danneggiate, allora bisognerà solo provvedere alla loro sostituzione.

Le guarnizioni

Anche le guarnizioni col tempo possono usurarsi, allentarsi e danneggiarsi, per cui bisogna controllare periodicamente che tutte siano in ottime condizioni. Le guarnizioni devono evitare che si verifichino spifferi, per cui se non riescono più ad assolvere questo compito, è necessario sostituirle.

La serratura

La manutenzione serratura porta blindata è molto importante e va effettuata quando l’inserimento della chiave diventa più difficoltoso o si sentono rumori provenire dalla serratura, in quest’ultimo caso potrebbe essere necessario lubrificarla. Il blocco serratura è un problema molto comune, soprattutto per le porte blindate, ed è anche molto dispendioso da risolvere.

Le porte blindate meno recenti hanno una serratura doppia mappa, che è stata la prima tipologia in commercio e, che oggi risente di un modo di funzionare ormai obsoleto che la rendono facilmente apribile.

Oggi, le porte blindate hanno serratura a doppia mappa con un sistema più tecnologico che le prende più sicure, ma sono presenti anche serrature a tripla mappa, elettroniche e a cilindro europeo. Qualunque sia la tipologia di serratura della porta blindata è sempre importante effettuare la manutenzione periodica.

La lubrificazione della serratura per evitare blocchi può essere fatta con polvere di grafite, ma se la porta è particolarmente datata, è meglio sostituire il componente in modo da essere sicuri che la porta continui a mantenere il suo livello di protezione.

 

Condividi questo Post!

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp