fbpx

La manutenzione della porta basculante del garage

Le porte da garage basculanti, aprendosi verso l’alto, riducono notevolmente il loro ingombro e rappresentano una scelta molto diffusa: vediamo quali sono quei gesti da compiere periodicamente per garantirne una lunga durata.

Manutenzione porte basculanti del garage

I passaggi per effettuare una buona manutenzione della basculante del garage non sono particolarmente complicati: basterà soltanto un po’ di buona volontà. Prima di mettersi al lavoro bisogna munirsi di grasso per ingranaggi, guanti, occhiali protettivi: non sottovalutare l’uso di questi ultimi, è sempre meglio essere prudenti. Sarà inoltre necessario, con buona probabilità, l’utilizzo di una scala. È meglio usare dei prodotti lubrificanti specifici, che svolgano anche la funzione di prevenzione della formazione di ruggine e sappiano ben resistere all’umidità.

Prima ancora di utilizzare il lubrificante ci saranno probabilmente da compiere alcuni gesti di pulizia semplici, dettati dall’intuito: per mezzo di stracci eliminare lo sporco evidente, grossolano, causato ad esempio da polvere o residui di vecchio lubrificante. Può anche capitare, in caso di porte molto vecchie o maltenute, di notare presenza di ruggine: in questo caso eliminarla energicamente tramite carta vetrata.

A questo punto è possibile lubrificare la serranda del garage. Sarà fondamentale tenere conto degli elementi principali di cui il meccanismo della porta basculante è costituito. Verificare che le molle siano ben in tensione e fare in modo che le guide siano pulite per permettere un regolare scorrimento della porta. Controllare, ancora, che le funi siano sempre in sede e i rulli saldamente avvitati. Ingrassare tutti gli ingranaggi della porta – facendo sempre molta attenzione a non farsi male – e iniziare ad aprirla e chiuderla ripetutamente per far sì che le varie parti meccaniche si lubrifichino per bene e per verificarne il regolare funzionamento.

Come pulire la serranda del garage

Per la pulizia delle porte da garage non è necessario acquistare dei prodotti specifici. Un detergente non particolarmente aggressivo, da diluire con acqua, può andare benissimo. Ci si può regolare con lo stesso che usiamo per lavare la nostra automobile: una saracinesca, per essere tenuta bene, richiede la stessa delicatezza.  Per gli stessi motivi è bene usare dei panni puliti, delle spugne morbide e non abrasive.

Procedere alla pulizia dall’alto verso il basso. Lo sporco più ostinato sarà ovviamente nella parte esterna della porta: lavorate di olio di gomito – sì, qualcuno voleva comprarlo, storia vera -. Le macchie difficili si possono togliere con della candeggina diluita in acqua ma solo se necessario, perché la candeggina si può rivelare troppo aggressiva. Asciugare con dei panni morbidi e asciutti.

Le porte in legno vanno trattate con dei ritonificanti per il legno: esse richiedono infatti un po’ più di attenzione rispetto a quelle realizzate, ad esempio, con metalli inossidabili che, anche se esposte alle intemperie, difficilmente vedono rovinare le loro superfici.

Pulizia e manutenzione della saracinesca vanno fatte, con cura almeno due volte l’anno.

Manutenzione della basculante del garage: vantaggi

Ci sono tante cose di cui occuparsi in una casa e talvolta la manutenzione della saracinesca del garage rappresenta l’ultimo dei pensieri. Invece garantire dei controlli e una buona pulizia – bisognerebbe farlo almeno due volte l’anno – alle nostre porte comporta diversi vantaggi ed evita spiacevoli disagi.

Intanto, anche se può sembrare scontato, una porta che è ben tenuta non crea problemi nel caso si debba ricorrere, per qualsiasi motivo, alla garanzia. Una pulizia periodica, inoltre, può rappresentare anche un pretesto per ispezionare una porta e capire in tempo se qualcosa sta per guastarsi, e richiede un controllo o una riparazione: si possono così prevenire danni grossi che richiedano necessariamente l’intervento un tecnico specializzato – la riparazione delle porte basculanti da garage da parte di un professionista ha i suoi costi-. Anche eventuale ruggine deve essere individuata in tempo perché può rovinare i meccanismi della porta. Trovarsi improvvisamente con la porta del garage che non si chiude o non si apre – e non si sa cosa sia peggio – può creare situazioni parecchio antipatiche.

Sealvetro offre la possibilità di scegliere tra una vasta selezione di porte, in legno o acciaio, che promettono lunga durata ed estrema sicurezza. Le porte basculanti, in maniera particolare, si rivelano particolarmente resistenti: abbinate a una manutenzione minima garantiranno di custodire il vostro garage per parecchi anni.

Condividi questo Post!

Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Richiedi un Preventivo