fbpx

Come pulire le persiane delle finestre

Foto di Persiane in Alluminio

Gli agenti atmosferici ma anche polvere e smog possono sporcare le fessure esterne ed interne delle persiane. Per mantenerle in buono stato bisogna procedere con una pulizia periodica, ma come pulire le persiane efficacemente?

Pulire le persiane è un lavoro da fare almeno un paio di volte al mese, tenendo anche conto del luogo in cui si vive. Se si abita al primo piano è molto semplice pulire le persiane, anche utilizzando una pompa, mentre in un condominio bisogna avere qualche accorgimento in più.

Altra distinzione da fare è quella legata al materiale delle persiane, poiché ognuno richiede un metodo diverso di pulizia che andremo a vedere nei paragrafi successivi.

Indipendentemente da questo aspetto, la prima cosa da fare è togliere la polvere utilizzando un panno umido e morbido, avendo cura di passarlo per bene in tutte le fessure delle persiane.

Nel caso in cui la polvere risulti troppo incrostata, si può usare un mix fatto di acqua calda e detersivo sgrassante, oppure, usare uno strumento a vapore direttamente sulle persiane per sciogliere lo sporco incrostato e poi rimuoverlo con un panno bagnato.

Come pulire le persiane in PVC

Le persiane in PVC sono le più resistenti rispetto ad altri materiali, dopo averle spolverate, si possono pulire anche solo con acqua calda e sapone neutro o un prodotto sgrassante. Si consiglia l’utilizzo di uno spruzzino per nebulizzare il prodotto sulla persiana, lasciarlo agire per qualche minuto e poi risciacquare con acqua fredda e poi completare l’operazione, asciugando con un panno morbido.

È possibile pulire le persiane in PVC anche usando il vapore, ma bisognerà sempre usare un panno per rimuovere lo sporco residuo. Se lo sporco più deciso e ci sono molte macchie, utilizzare un prodotto specifico per la pulizia delle superfici in PVC con azione leggermente abrasiva. 

Come pulire le persiane in alluminio

Pulire le persiane in alluminio è molto semplice, inizialmente bisogna passare una scopa o un panno morbido per rimuovere la polvere depositata sulle superfici e le fessure. Dopodiché, preparare un mix di acqua calda, detersivo per piatti e aceto e con una spugna poco aggressiva, iniziare a pulire tutte le fessure, gli angoli e le guarnizioni delle persiane.

Al termine della pulizia, usare un panno in microfibra per asciugare con cura le persiane, oppure, dei fogli di giornale per essere sicuri di non lasciare degli aloni. Le guarnizioni di gomma si asciugano da sole al sole.

Come pulire le persiane in legno

Le persiane in legno sono molto belle esteticamente ma necessitano di una manutenzione più accurata e frequente rispetto ad altri materiali e un kit attrezzi per pulire le persiane un po’ più specifico.

Per pulire le persiane in legno, utilizzare un pennello a setole morbide e passarlo tra le fessure della persiana in modo da togliere tutto il residuo di polvere. Poi utilizzare un lucidante specifico per il legno da applicare con un panno in microfibra molto morbido, in modo da non aggredire e danneggiare il materiale.

Il prodotto può essere utilizzato diluito in acqua o puro, tenendo conto del sé il legno è stato trattato o meno. Questa pulizia va fatta con una certa periodicità, almeno tre volte al mese.

Per far durare più a lungo le persiane in legno bisogna anche effettuare manutenzione e pulizia complete almeno una volta l’anno, usando anche della carta vetrata da passare delicatamente sulle superfici e poi, completare applicando una vernice lucidante per legno.

Questo ultimo trattamento fa si che le persiane in legno risultino sempre in ottimo stato, proprio come se fossero state appena acquistate.

Condividi questo Post!

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp